Profilo bloglovin Profilo Pinterest Profilo Google + Canale Youtube Profilo Instagram Profilo twitter Profilo Facebook

Dotting tool : come fare in casa il tuo dotter per nail art a pois

Pubblicato il: 19 gennaio 2015 | Commenti 0

Innanzitutto cos’è il “dotter per nail art“?

Il dotter per nail art detto anche “dotting tool” è lo strumento che consente facilmente di effettuare pois o ormai conosciuti come polka dots o i famosi puntini sulle nostre decorazioni ma non solo, per la stabilità e le diverse dimensioni della punta è possibile usarli anche per disegni di nail art differenti ma molto dipende dalla manualità che si acquista utilizzandolo.

Addirittura molte onicotecniche usano il “dotting tool” anche per disegnare in maniera precisa le lunette della french manicure in quanto permette di spostare il prodotto, smalto o gel che sia, in maniera omogenea in funzione della dimensione scelta.

E’ costituito da un corpo centrale in legno o plastica, per poter permettere una presa stabile e non scivolosa a chi lo utilizza, da cui fuoriesce da un lato solo o da entrambi con una piccola asta di metallo che si conclude all’estremità con delle palline o piccole forme sferiche di diverso diametro e dimensione.

dotter per nail art

Queste “estremità metalliche” permettono quindi, prelevando smalto o gel, di ottenere sull’unghia su cui viene applicata (a seconda della pressione utilizzata nell’applicazione) dei punti precisi , piu’ o meno grandi a seconda del diametro della pallina utilizzata.

Appunto perchè in commercio ne sono disponibili svariate tipologie e dimensioni, per praticità e comodità, potete “rimpiazzare” il loro acquisto con alcuni degli oggetti che di sicuro non mancheranno in casa vostra.

Difatti lo stesso risultato e le diverse dimensioni possono essere ottenuti con

  • l’estremità delle forcine per capelli (i famosi bobby pin dei video americani su youtube, che utilizziamo tutti i giorni per acconciare o sistemare i nostri ciuffi ribelli), la cui estremità ha appunto delle semi-palline che ricordano molto quelle del nostro dotter per nail art
  • la punta delle “puntine” utilizzate come ferma fogli o fotografia sulle bacheche di sughero per disegnare punti di dimensioni piu’ piccole
  • l’estremità degli spilli da sartoria, per intenderci quelli che si utilizzano per fermare dei punti o delle misure di un vestito o di una tenda quando decidiamo di accorciarli. Per renderlo piu’ maneggevole e utilizzabile evitando il pizzicarsi di dita o mani, sarebbe buona norma inserirlo in una gomma da matita come nella figura di seguito o all’interno di un cappuccio di penna
  • uno stecchino di legno (lo “stuzzicadenti” per intenderci)
  • la punta di una penna che non utilizziamo piu’ o che non funziona piu’ o semplicemente la punta di una matita

Di seguito alcuni esempi di “dotter fatto in casa” :

.. e la successiva applicazione su unghie :

Allora, vi va di provare?

buzzoole code