Profilo bloglovin Profilo Pinterest Profilo Google + Canale Youtube Profilo Instagram Profilo twitter Profilo Facebook

Micosi alle unghie: sapete davvero cos’è e come curarla?

Pubblicato il: 10 ottobre 2017 | Commenti 0

La micosi alle unghie è da sempre l’incubo per eccellenza di ogni cliente, ma soprattutto di qualsiasi onicotecnica. Cosa sappiamo della micosi? Quali sono le cause e soprattutto quali sono i rimedi per curarla?

micosi alle unghie

L’onicomicosi può colpire sia le unghie dei piedi che quelle delle mani

La micosi alle unghie è da sempre il più grande incubo delle clienti, ma anche delle onicotecniche; ogni qualvolta si inizia un trattamento in gel si è solite fare mille domande sulla tipologia di prodotti, come sono stati disinfettati gli attrezzi ma anche su tanti piccoli accorgimenti da tenere dopo la nostra manicure.

Quali sono le principali cause della micosi alle unghie?

Prima di tutto è necessario spiegare cosa intendiamo quando parliamo di micosi: il termine scientifico è onicomicosi e si tratta di un fungo che solitamente colpisce una o più unghie; solitamente si riscontra alle unghie dei piedi in quanto sono soggetti ad essere chiusi nelle scarpe e di conseguenza in un continuo stato di umidità.

Ecco quindi quali possono essere le varie cause della micosi:

  • lavorare in ambienti eccessivamente umidi;
  • eccessiva sudorazione;
  • piccole lesioni alla pelle o all’unghia stessa che può favorire il proliferare dei funghi;
  • in caso di ricostruzione unghie, quando si crea un piccolo sollevamento del gel e vi penetra l’acqua, creando così un ambiente umido che favorisce la proliferazione del fungo.

Inutile sottolineare che qualora vengano utilizzati prodotti non sterilizzati per la manicure, la proliferazione della micosi è assicurata.

Quali sono i rimedi per curare la micosi alle unghie?

Prima di tutto la micosi non è una “malattia” incurabile, ma come ogni patologia che si rispetti dev’essere diagnosticata da un medico che deve prescrivere una cura: in ogni caso, mai affidarsi alle diagnosi fai-da-te o fatte con l’ausilio di internet.

In giro per il web si trovano tantissimi rimedi casalinghi per la cura della micosi, il più comune è quello di effettuare dei bagni di acqua e candeggina che garantisce ottimi risultati in pochissimi giorni.

Sicuramente il miglior modo per curare la micosi alle unghie è quello di recarsi da un dermatologo per conoscere lo stadio della micosi. In base allo stadio della micosi viene prescritta una determinata cura:

  1. onicomicosi di 1° stadio, è la muffa che guarisce nel giro di 10 giorni; la propria onicotecnica di fiducia inizierà con l’eliminare la muffa con un buffer e successivamente il dermatologo prescriverà un semplice smalto che si acquista in farmacia e che ha funzioni antimicotiche;
  2. onicomicosi di 2° stadio, è quando la muffa ha proliferato. In questo caso il dermatologo prescriverà una pomata ed un antimicotico che aiuterà a debellare il fungo nel giro di un paio di mesi;
  3. onicomicosi di 3° stadio, è quando il fungo ha raggiunto la radice e di conseguenza va debellato tramite una cura farmacologica che prevede l’assunzione di compresse; in questo caso la cura non si limita ad uno o due mesi ma richiederà qualche mese in più in quanto dev’essere “ripulita” la stessa radice dell’unghia.

L’ultima raccomandazione che vi vogliamo dare è sicuramente quella di affidarvi sempre a persone esperte.

Micosi alle unghie: basta conoscerla per evitarla!

buzzoole code